VITTORIE
squadra di Cristiano: 94
squadra del Bene: 74
PARTITE GIOCATE: 181


CAPOCANNONIERE
Patrick Ucciardo
346 reti


Torna alla pagina principale
Sabato 9 gennaio 2010 — La Squadra di Cristiano scende in campo con due sostituzioni rispetto alla consueta formazione e schiera Giovanni Casalino e Danilo Scordia, alla sua prima partecipazione nella Partita del Sabato. La Squadra del Bene deve fare a meno di Rizza in difesa, ma trova Rikhard e Peppe Scieri che si dimostrano all'altezza della situazione.
La Squadra di Cristiano va in vantaggio per prima dopo pochi minuti; poi incrementa il conto delle reti fino a imporre un perentorio 6-1 nella prima parte del match. La Squadra del Bene prima accusa il colpo, poi tenta la rimonta aumentando il pressing e in breve tempo raggiunge il 6-3 che lascia intravedere la possibilità di un pareggio. Nella seconda parte della gara la Squadra di Cristiano ritrova la compattezza del primo quarto d'ora e macina reti grazie anche ad un Ferlisi particolarmente in palla, mentre gli avversari possono tentare solo la rincorsa del punteggio.
Sul risultato di 10 a 6 per la Squadra di Cristiano, arriva il fischio di Dario che manda tutti a prendere un the caldo.
  Ci sono 51 commenti. Leggi o Scrivi commenti Condividi

Marcatori

Giovanni Ferlisi Giovanni Ferlisi (6)
Danilo Scordia Danilo Scordia (3)
Giovanni Casalino Giovanni Casalino (1)
Luigi Sammarco Luigi Sammarco (2)
Giuseppe Scieri Giuseppe Scieri (2)
Riccardo Lanterna Riccardo Lanterna (2)

Uomo partita

Giovanni Ferlisi Giovanni Ferlisi
Squadra di Cristiano
6 reti

Le Pagelle di Ziliani

Antonino Parisi Antonino Parisi
35 anni 
Svolge il suo compitino senza sbavature anche perché aiutato dal compagno di reparto Iano che tappa gli eventuali buchi e per questo sembra non demeritare il suo voto. Ogni tanto si permette il lusso di qualche anticipo e persino sfodera un paio di utilissime parate quasi a voler rievocare i trascorsi da portiere. UOMO IN CALZAMAGLIA.


Sebastiano Midolo Sebastiano Midolo
31 anni 
Qualcuno ha detto che se avesse i piedi buoni sarebbe un giocatore perfetto. La squada di Cristiano comunque, vuol tenerselo così com'è, soprattutto perché gli avversari devono chiedere il permesso a lui per segnare. Sventa ogni tipo di minaccia in anticipo, in tuffo e in scivolata. Ci attendiamo che a breve indossi le ali per intervenire pure in volo. CERTEZZA.


Danilo Scordia Danilo Scordia
36 anni 
Al suo primo match nella Partita del Sabato, è in perfetta sintonia con Casalino e riesce pure a dialogare con Ferlisi (monologhista per vocazione). Sforna assist e infila reti, perfettamente in linea con la filosofia della Squadra di Cristiano. RIVELAZIONE.


Giovanni Ferlisi Giovanni Ferlisi
26 anni 
A furia di grida e improperi è diventata la pedina fondamentale del gioco della Squadra di Cristiano. Ancora qualche leziosismo di troppo nella metà campo avversaria; tuttavia ormai sa quando insistere con l'azione personale e quando porgere il pallone al compagno. Segna sei reti di pregevole fattura e conduce la sua squadra alla vittoria.


Giovanni Casalino Giovanni Casalino
36 anni 
E' una certezza per la squadra che lo schiera. La sua tecnica e il suo ordine dettano il ritmo della squadra anche quando in sottofondo si sente ferlisi che chiama la palla dalla parte opposta del campo. In fase offensiva è determinante quando salta l'uomo e crea la superiorità numerica; in fase difensiva utilissimo per i suo recuperi e gli interventi. JOLLY.
Giuseppe Scieri
Giuseppe Scieri
Porta sulle sue spalle quasi tutto il peso del reparto difensivo della Squadra del Bene. A parte qualche rara incertezza iniziale, per l'intera partita lotta col coltello fra i denti; corre, anticipa e strappa il pallone a morsi dalle caviglie degli avversari. Non è colpa sua quando gli avversari segnano in superiorità numerica. GRINTOSO.


Riccardo Lanterna
 28 anni
Riccardo Lanterna
Lo abbiamo conosciuto come difensore e oggi si è presentato come una pedina adatta ad ogni zona del campo. Nel comparto arretrato tiene testa al Ferlisi anche con le mani legate. In fase offensiva porta palla, serve i compagni e trova lo specchio della porta quando necessario. Fa la spola tra attacco e difesa senza mai stancarsi. PENDOLINO.


Daniel Ucciardo
 37 anni
Daniel Ucciardo
La sua azione fluidificante è resa vana dai ritmi alti di questa partita; spesso non gli si da il tempo di appoggiare al compagno, né il campo scivoloso gli è amico quando vuole raccogliere un assist a lui diretto. In fase difensiva soffre la fisicità avversaria così nella seconda parte del match si ripropone in una zona meno arretrata. DA RIVEDERE.


Luigi Sammarco
 37 anni
Luigi Sammarco
Fa la sua parte proponendo assist e segnando anche due reti. Ma l'intesa col compagno di reparto non è perfetta. Spesso a chiamato a dare una mano nella zona del campo che non gli compete per cui poi si ritrova a correre per recuperare la posizione iniziale o a portare palla quando vorrebbe riceverla. SFIANCATO.


Patrick Ucciardo
 30 anni
Patrick Ucciardo
Nonostante lo si accusi di non correre abbastanza si muove e si dimena come non mai e rispetto agli altri non getta mai la spugna anche se ci mette più rabbia del necessario. Durante il turno in porta è l'incubo degli avversari che non trovano la rete nemmeno a distanza ravvicinata. Ha la sfortuna di giocare su un campo umido e scivoloso che penalizza la sua tecnica e soprattutto la disgrazia di trovarsi contro un agguerrito Iano più in forma che mai. INEFFICACE.

Domani è il compleanno di ...
Corrado Messina
37 anni





 
 
realizzato da Antonino Parisi css valid css valid